A Focus on CV
Xagena Mappa
Medical Meeting
Gastrobase.it

Morbidità e mortalità dopo intervento sullo stile di vita per persone con ridotta tolleranza al glucosio: risultati a 30 anni del Da Qing Diabetes Prevention Outcome Study


Gli interventi sullo stile di vita possono ritardare l'insorgenza del diabete di tipo 2 nelle persone con ridotta tolleranza al glucosio, ma non è chiaro se ciò porti successivamente a un minore numero di complicanze o a un aumento della longevità.
Sono stati valutati gli effetti a lungo termine degli interventi sullo stile di vita nelle persone con ridotta tolleranza al glucosio sull'incidenza del diabete mellito, le sue complicanze e la mortalità.

Lo studio originale era uno studio randomizzato a grappolo, iniziato nel 1986, in cui 33 cliniche a Da Qing, in Cina, erano state assegnate casualmente a essere una clinica di controllo o a fornire uno di tre interventi ( dieta, esercizio fisico o dieta più esercizio fisico ) per 6 anni a 577 adulti con ridotta tolleranza al glucosio che normalmente ricevevano le loro cure mediche dalle cliniche.

Successivamente, i partecipanti sono stati seguiti per un massimo di 30 anni per valutare gli effetti dell'intervento sull'incidenza di diabete, eventi cardiovascolari, complicanze microvascolari composite, morte per malattie cardiovascolari, mortalità per tutte le cause e aspettativa di vita.

Su 577 partecipanti, 438 sono stati assegnati a un gruppo di intervento e 138 al gruppo di controllo ( uno ha rifiutato l'esame di base ).

Dopo 30 anni di follow-up, 540 su 576 partecipanti ( 94% ) sono stati valutati per gli esiti ( 135 nel gruppo controllo, 405 nel gruppo intervento ).

Durante il follow-up a 30 anni, rispetto al controllo, il gruppo intervento combinato ha avuto un ritardo mediano nell'insorgenza del diabete di 3.96 anni ( P=0.0042 ), meno eventi cardiovascolari patologici ( hazard ratio, HR 0.74, P=0.0060 ), una minore incidenza di complicanze microvascolari ( 0.65, P=0.025 ), meno decessi per malattie cardiovascolari ( 0.67, P=0.022 ), meno decessi per tutte le cause ( 0.74, P=0.0015 ), e un aumento medio dell'aspettativa di vita di 1.44 anni ( P=0.023 ).

L'intervento sullo stile di vita nelle persone con ridotta tolleranza al glucosio ha ritardato l'insorgenza del diabete di tipo 2 e ha ridotto l'incidenza di eventi cardiovascolari, complicanze microvascolari e mortalità cardiovascolare e per tutte le cause, nonché un aumento dell'aspettativa di vita.
Questi risultati forniscono una forte giustificazione per continuare a implementare ed espandere l'uso di tali interventi per frenare la diffusione globale del diabete mellito di tipo 2 e le sue conseguenze. ( Xagena2019 )

Gong Q et al, Lancet Diabetes & Endocrinology 2019; 7: 452-461

Endo2019



Indietro